Ecoballe, una triste storia di patate bollenti

Aggiornato il: 8 set 2020


630 quintali di plastiche eterogenee si trovano da ben 5 anni sui fondali del mar Tirreno, nella zona A di protezione integrale dell’arcipelago toscano.


Nel luglio 2015 la motonave Ivy diretta a Varna perse parte del suo carico di rifiuti plastici.


La cosa è rimasta nascosta per 3 anni (!!!) ed è poi stata scoperta da Arpa in un’azione di monitoraggio.


Attualmente:

- il disastro ambientale è ancora impunito.

- le ecoballe non sono ancora state rimosse.


Non è una cosa normale.

Ci affianchiamo a legambiente nella richiesta d’intervento rivolta al ministro Costa.


È giunta l’ora che qualcuno si occupi di queste ecoballe.


Se avete modo condividete questo post, cerchiamo insieme di evitare che queste macchie ambientali rimangano nascoste.

40 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti